Per un po’ di piacere.

Per un po’ di piacere.

Vi aspetto sulla mia pagina  Facebook  per parlarne insieme.

“Per un po’ di piacere”

Per un po’ di piacere, ho visto persone, fare cose assurde, gettare tutto a mare, sentimenti, orgoglio, ed il loro pudore, soltanto per un paio di minuti di sporco sudore.

Li ho visti mentire, ansimare, impazzire, per un corpo nudo, scalare le montagne, rendersi senza motivo imbarazzanti, perdere completamente la ragione, e mi chiedo, chissà se prima ne avessero una, per comportarsi,alla vista di una donna, come dei coglioni.

E poi, trasformarsi in famelici predatori, vagare senza meta per una notte intera, noncuranti di chi vorrebbe sulla sua pelle soltanto belle emozioni, chi non è in cerca di sesso, ma del vero amore, ma per loro conta soltanto placare il piacere, asciugarsi la bava, per poi scappare via, come un codardo, con in mano il cuore a pezzi di qualcun altro.

Per un po’ di piacere, persino nelle chiese, si nascondono gli orchi, si travestono da santi per arrivare prima e facilmente, al loro orribile scopo.

Per un po’ di piacere ci si usa, ovunque, come dei fazzoletti, ogni notte, in letti diversi, la nostra pelle in premio, al miglior offerente, ed il vostro cuore vi chiedete mai, cosa ne pensa ?

Se è d’accordo con voi, oppure vi maledice,di questa sua ingiusta sofferenza ?

Lui, che predica da sempre il vero amore, costretto ad nascondersi dietro ai polmoni per l’imbarazzo, costretto a battere non volente nel petto di questi pazzi, che vivono soltanto per scopare e non sanno cosa significhi minimamente, sapere davvero amare.

Dipinto di Jacob de Backer “Lussuria”