Poveri di comprensione.

Poveri di comprensione.

Vi aspetto sulla mia pagina  Facebook  per parlarne insieme.

“Poveri di comprensione”

Là fuori, c’è tanta gente davvero povera, ma i soldi centrano poco,centra l’amore, le emozioni, le sensazioni, i gesti, le carezze, sono poveri di comprensione.


Sono poveri dentro, di sentimenti, sono quelli con l’avarizia tra i denti, quelli che inseguono l’oro invece dei tramonti, quelli convinti che con i soldi posso comprarsi tutto, il mondo.


Sono quelli a cui non puoi mostrare il tuo cuore, perché non sanno cos’è, non saprebbero cosa farci, se non ignorarlo, oppure giocarci per un paio d’ore, e poi buttarlo via, come bambini troppo viziati.


Là fuori, c’è tanta gente davvero povera, ma i soldi centrano poco, io ogni giorno non mi avvicino, li osservo da lontano, perché esistono, soltanto loro, e non vorrei minare la loro convinzione, non vorrei mostrargli per nulla al mondo, tutto il mio candore.



Illustrazione di Gustave Doré