Non ne voleva sapere più di me

  • di

Ci eravamo lasciati da un bel po’ di tempo


ma io continuavo a cercarla,
Non ne voleva sapere più di me,
per lei, era stato abbastanza facile sostituirmi con un’altro,
avrà fatto gli occhi dolci, come nel mio caso, ed il gioco è fatto.
E poi lei è bella, di una bellezza a cui non sai resistere.
Ma, per me non lo era per nulla, facile, trovare un’altra, non lo è mai stato,
ed allora vivevo di ricordi, e, di ricordi, purtroppo, avevo soltanto i suoi …
Mi feci coraggio e provai a contattarla, non scrissi nulla di eclatante, la ringraziavo soltanto per tutto quello che mi aveva dato e che sarei stato davvero felice se fossimo rimasti amici;
se non erro, mi rispose, ma fatti una vita, sei patetico nel cercarmi ancora.
E forse si, lo ero, patetico, nel creare profili falsi, solo per poter vedere i suoi occhi, il suo sorriso,e per un breve istante viaggiare con la mente, per far riaffiorare vecchi pensieri, quando ero io, quello tra le sue braccia, e mi sentivo finalmente amato.
Ma lei forse non lo sapeva, o peggio ancora, non le importava
che per me non era facile per nulla passare da una persona all’altra così facilmente,
labbra sempre diverse da baciare, occhi da incrociare, e una pelle sempre nuova da sfiorare
Cambiare persona come vestiti, che vanno troppo stretti, troppo larghi oppure semplicemente non ci piacciono più.
e allora io annaspavo, e vivevo nei ricordi, quelli che lei mi aveva lasciato,
ma, soltanto perchè avevo solo quelli nel mio dannato cuore.
Ora capisci o sono ancora patetico ?
Ma, forse per te purtroppo, lo sono ancora …